Il sito dell`AUSL di Latina utilizza anche cookies di terze parti per migliorare l`esperienza di navigazione degli utenti. Accedendo a un qualunque elemento sottostante questo banner si acconsente all`uso dei cookie. Cookie Policy

Richiesta L. 104

INTEGRAZIONE SOCIO –SANITARIA” – PUNTO UNICO DI ACCESSO (PUA)


Per rispondere alla complessità dei bisogni sociali e sanitari, specie delle persone più “fragili”, e garantire la presa in carico del paziente e la continuità assistenziale, l’Azienda si è impegnata e continuerà nell’impegno intrapreso a promuovere politiche di integrazione delle risorse sanitarie del territorio e dell’ospedale con le risorse socio-assistenziali del Comune, del Terzo Settore e del Volontariato. A Latina il Punto Unico di accesso (PUA) è una modalità organizzativa rivolta in particolare ai soggetti fragili per facilitare l’accesso alle prestazioni sanitarie e socio sanitarie. In particolare l’Azienda ha attivato la sperimentazione dello strumento di decodifica del bisogno assistenziale attraverso l’utilizzo del Prisma 7.

“Potenziamento di modalità assistenziali alternative al ricovero”.

Il potenziamento di modalità assistenziali che limitino il ricorso al ricovero ospedaliero non implica una contrapposizione tra l’ospedale e il territorio, ma la piena integrazione delle risorse ospedaliere con quelle distrettuali, per cui l’azienda attiva processi organizzativi quali: il “daysurgery e day hospital”, l’assistenza in regime ambulatoriale con day service, accorpamenti di
prestazioni ambulatoriali (APA), prestazioni ambulatoriali complesse (PAC), l’organizzazione di un sistema integrato, ospedaliero, residenziale e territoriale per la postacuzie, il recupero funzionale, l’assistenza protratta, le malattie neoplastiche (assistenza domiciliare, hospice), la definizione di percorsi di governo clinico per pazienti con patologie croniche (diabete, dalla malattie cardiovascolari, malattie respiratorie) e la realizzazione di forme di assistenza dopo la dimissione soprattutto nei pazienti ad elevato rischio di ricovero ripetuto, con l’implementazione degli ospedali distrettuali già attivati e la Casa della Salute di Sezze.

I Distretti

   
© AUSL Latina - P.IVA 01684950593